Via il finanziamento pubblico ai partiti. Cosa cambia con la nuova leggeTribuno del Popolo
domenica , 17 dicembre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Via il finanziamento pubblico ai partiti. Cosa cambia con la nuova legge

Durante la settimana appena trascorsa è stato convertito in legge il d.l. 149/2013, recante “Abolizione del finanziamento pubblico diretto, disposizioni per la trasparenza e la democraticità dei partiti e disciplina della contribuzione volontaria e della contribuzione indiretta in loro favore”. Ecco cosa cambierà.

Fonte: Oltremedianews

Il 20 febbraio 2014 la Camera dei Deputati ha approvato definitivamente la legge di conversione del decreto n. 149 del 2013sull’abolizione del finanziamento pubblico dei partiti politici sostituendolo con un “sistema di finanziamento basato sulle detrazioni fiscali delle donazioni private e sulla destinazione volontaria del due per mille dell’imposta sul reddito dellepersone fisiche”.

Tale abolizione non sarà immediata ma progressiva in quanto è stato stabilito che la cancellazione di tale finanziamento avverrà definitivamente a partire dal 2017. Mentre, appunto in via progressiva, nel 2014 i fondi erogati ai partiti saranno tagliati del 25 per cento, nel 2015 del 50 per cento e nel 2016 del 75 per cento.

Come già evidenziato in sede di analisi del decreto-legge, l’accesso alle donazioni private ed alla destinazione volontaria del due per mille dell’imposta sul reddito delle persone fisiche dipende dal possesso dei requisiti di trasparenza e democraticità che saranno chiaramente dimostrati attraverso l’istituzione di un registro nazionale dei partiti politici.

Ciò posto, i tratti essenziali di tale sistema possono essere riassunti come segue.

In un’ottica di trasparenza, per l’accesso ai predetti benefici, i partiti dovranno dotarsi di: uno statuto contenente elementi procedurali e sostanziali che garantiscano la democrazia interna; un sito internet da cui devono emergere le informazioni relative all’assetto statutario, agli organi associativi, al funzionamento interno ed ai bilanci.

Inoltre, vengono attribuite funzioni di controllo alla Commissione di garanzia sui bilanci dei partiti anche per quanto riguarda il rispetto delle prescrizioni sul contenuto statutario e sulla trasparenza ed è prevista la riduzione delle risorse spettanti per i partiti che non rispetteranno le norme in materia di parità di accesso alle cariche elettive.

Come già detto, sono previste donazioni ai partiti, anche da parte di persone giuridiche, ma fino a un tetto massimo pari a 100 mila euro l’anno (precedentemente il decreto-legge prevedeva una somma massima di 300 mila euro per le persone fisiche e 200 mila euro per quelle giuridiche) con corrispondenti detrazioni fiscali sulle cifre donate e l’introduzione di una detrazione per le erogazioni liberali del 26 per cento per gli importi da 30 a 30 mila euro.

Di notevole rilevanza è l’introduzione dell’IMU anche per gli immobili dei partiti politici indipendentemente dalla loro destinazione d’uso e, dunque, in deroga alla disciplina generale sul punto relativa agli immobili dei cosiddetti enti non commerciali.

Ciò premesso, risulta doverosa una riflessione.

I principi di trasparenza e di democraticità, che la presente normativa mira a perseguire, si trovano più genericamente in tutte le ultime riforme in materia di Pubblica Amministrazione. Ed è questa l’ottica da cui leggere ed interpretare tali norme.

Tuttavia, quanto all’abolizione del finanziamento pubblico ai partiti, solo il tempo ci potrà dire quali saranno gli effetti della legge recentemente approvata e soprattutto se, per esempio, potranno verificarsi e, dunque, se ci si dovrà interrogare su come reprimerle, le cosiddette spinte lobbiste. In particolare, proprio al fine di garantire un sistema democratico e, comunque, nell’ottica di evitare ulteriori casi giudiziari, occorrerà verificare se la sola abolizione del finanziamento pubblico ai partiti politici sia di per sé sufficiente a garantire la trasparenza auspicata.

Sara Venanzi

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top