Walesa propone di minacciare la Russia con le bombe nucleariTribuno del Popolo
mercoledì , 18 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:
Walesa propone di minacciare la Russia con le bombe nucleari

Walesa propone di minacciare la Russia con le bombe nucleari

Lech Walesa, premio Nobel della Pace e leader antisovietico di Solidarnosc è stato intervistato dalla versione ucraina di “Economic Truth” e ha detto chiaramente che l’Occidente dovrebbe dimostrare a Mosca di possedere armi nucleari, e soprattutto di averne di qualità migliore. 

Non sono parole proprio confacenti a un Nobel per la Pace quelle pronunciate dall’ex leader di Solidarnosc Lech Walesa, diventato un “mito” per l’anticomunismo di tutto il mondo. Walesa di certo non nutre simpatie per Mosca, e questo anche a vent’anni e più dalla caduta dell’Urss, e soprattutto fa anche molto poco per nasconderlo. Intervistato dalla versione ucraina di “Economic Truth” Walesa ha dichiarato di sperare che l’Occidente mostri i muscoli nei confronti della Russia, magari facendo vedere di disporre di armi atomiche di maggior qualità. “L’Occidente deve fare qualcosa per difendersi dall’aggressione russa”, e in questo senso mostrare di avere le armi atomiche sarebbe per lui molto importante: “E’ importante mostrare che ce le abbiamo e sono migliori di quelle russe“. Insomma non proprio parole di pace quelle pronunciate da Walesa, soprattutto alla luce del fatto che la tanto sbandierata “aggressione russa” non è stata in alcun modo surrogata da prove fattuali, soprattutto quando si ritiene che la Russia possa avere delle mire militari nei confronti dell’Europa Orientale. Del resto già in passato Walesa si era scagliato contro la Russia definendo Mosca una “minaccia”, e ultimamente soprattutto in Polonia e nei paesi baltici si è diffusa a tutti i livelli una russofobia preoccupante che rischia di minare sul nascere il tentativo di distensione tra Occidente e Russia. L’Occidente infatti accusa la Russia di aver ingerito negli affari interni ucraini, mentre ignora il fatto di aver appoggiato sin dall’inizio la rivolta del Maidan, intromettendosi quindi negli affari interni dell’Ucraina.

http://sputniknews.com/europe/20150408/1020608951.html

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top