Wikileaks. In arrivo un milione di nuovi file | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
venerdì , 20 ottobre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Wikileaks. In arrivo un milione di nuovi file

Assange dall’Ecuador annuncia battaglia e ha fatto sapere che ben presto, nel 2013,  Wikileaks diffonderà un milione di nuovi file riservati.

julian-assange02-f

“Nel 2013 continueremo a resistere contro i prepotenti”, parola di Julian Assange, il 40enne australiano diventato famoso in tutto il mondo per aver diffuso file secretati e riservati sul suo sito: Wikileaks. Attualmente Assange si trova nell’ambasciata dell’Ecuador a Londra da oltre sei mesi e nelle scorse ore ha pronunciato un discorso affacciandosi dal balcone dell’edificio londinese: “Il potere della gente che resiste insieme terrorizza il potere corrotto e antidemocratico. Al punto che adesso la gente normale, qui nell’Ovest, è il nemico dei governi. Da osservare, controllare e impoverire”. Parole molto dure quelle del guru australiano che, di fronte a oltre 250 fan, è andato anche oltre, promettendo molto presto che un milione di nuovi file segreti e riservati verranno diffusi nel 2013.  Questi nuovi documenti riguarderanno tutti i Paesi del mondo e dunque non prenderanno di mira solamente gli Stati Uniti, e si preannunciano già nuove polemiche soprattutto per quanto riguarda l’impasse che costringe Assange a rifugiarsi nell’ambasciata dell’Ecuador a Londra per evitare l’estradizione in Svezia, dove è considerato colpevole di aver commesso delle violenze su una ragazza che invece, secondo Assange, sarebbe stata consenziente. Wikileaks comunque continua la sua battaglia e quando nel 2013 verranno diffusi questi nuovi file è presumibile che il tormentone-Assange ricomincerà più forte di prima.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top