Wikileaks rivela: "Agenzie di sicurezza americane lavorano contro Assad in Siria" | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
lunedì , 23 ottobre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Wikileaks rivela: “Agenzie di sicurezza americane lavorano contro Assad in Siria”

Wikileaks ha pubblicato  corrispondenza che inchioderebbe alcune agenzie di sicurezza private americane alle proprie responsabilità in Siria. Si tratterebbe dell’agenzia Stratfor, che ha già lavorato in modo intensivo in Libia non più tardi di un anno fa.

In Siria da qualche tempo sono entrate in azioni forze provenienti dall’esterno. Era una voce ma ora è arrivata anche la certezza grazie a WikiLeaks, che ha pubblicato la corrispondenza privata di diverse agenzie di sicurezza legate al governo americano che starebbero aiutando sul posto attivamente l’opposizione ad Assad. Si tratterebbe della Stratfor, agenzia che era stata attiva anche in Libia non più tardi di un anno fa. La compagnia privata militare SCG International, sarebbe stata contattata per appoggiare e unirsi alle bande di oppositori ad Assad basate in Turchia. La loro missione era quella di aiutare in tutti i modi un cambiamento di regime in Siria, come peraltro era stato scritto in una email indirizzata alla Stratfor dal contro-terrorismo. La fonte sarebbe James F. Smith, personaggio già noto per essere il direttore della compagnia Blackwater. In un altro messaggio Smith parlava di sè alla Stratfor come un uomo che aveva già lavorato nella Cia e che aveva al suo comando diversi personaggi che avevano lavorato nei servizi americani. I contractor americani avevano peraltro già preso parte attiva alla guerra civile libica, provvedendo a dare assistenza al Cnt e soprattutto cercando attivamente i missili di Gheddafi sul territorio e prendendo parte anche alla sua cattura a Sirte. Negli ultimi tempi la Casa Bianca è diventata dipendente dalle agenzie private come SCG, che hanno cominciato a portare avanti missioni militari che un tempo erano portate avanti da truppe regolari. Questi moderni mercenari svolgono compiti di sicurezza in aree a rischio, ma si occupano anche di reclutamento e addestramento in paesi come Iraq e Afghanistan.  La privatizzazione della violenza del resto ha portato ad azioni rapide e imprevedibili, e  consente ai governi di potersi smarcare, scaricando ogni responsabilità sulle agenzie private, che invece agiscono di comune accordo coi servizi segreti.

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top