Yemen. La guerra e l'insicurezza favoriscono Al QaedaTribuno del Popolo
martedì , 28 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Yemen. La guerra e l’insicurezza favoriscono Al Qaeda

Mentre l’Arabia Saudita continua le sue operazioni sul terreno in Yemen contro i miliziani Houthi i miliziani di Al Qaeda hanno conquistato due città in Yemen e continuano ad aumentare la loro influenza in un paese devastato dalla guerra. 

Lo Yemen è teatro ormai da diversi mesi di una guerra sanguinaria e terribile il cui prezzo viene pagato, come sempre, dalla popolazione civile. Secondo il rapporto recentemente pubblicato da Save The Children, solo per fare un esempio, in Yemen verrebbero uccisi almeno tre bambini al giorno,  con i civili stretti tra le bombe dell’Arabia Saudita, i miliziani di Al Qaeda e la lotta tra lealisti e Houthi che sta dilaniando il Paese. La maggioranza dei morti civili comunque sono stati causati dai bombardamenti indiscriminati della coalizione a guida saudita che compie attacchi aerei giornalieri i cui esiti devastanti però non ottengono la giusta attenzione da parte dell’opinione pubblica mondiale. Dall’inizio della guerra sarebbero più di 1500 i minori feriti o uccisi, e lo Yemen dopo la Siria ha il triste primato di vittime a causa di armi esplosive al mondo.

La situazione ora starebbe volgendo ancora al peggio dopo che a causa della guerra civile e delle distruzioni di città e infrastrutture sono sempre di più i gruppi che si dichiarano vicini ad Al Qaeda. Centinaia di miliziani di Al Qaeda nelle ultime ore si sono impossessati di ben due città in Yemen al termine di durissimi scontri con i lealisti. Secondo la Cnn i miliziani di Al Qaeda sarebbero riusciti a conquistare la cittadina di Zinjbar, capitale della provincia di Abyan, e di Jaar al termine di aspri combattimenti con i gruppi armati rimasti fedeli all’ex presidente (tuttora considerato tale da gran parte della comunità internazionale) Mansour Hadi. Le milizie lealiste hanno abbandonato le due città di fronte all’avanzata jhadista, resa inarrestabile dalla situazione di insicurezza totale nel paese, peggiorata da quando infuriano i combattimenti tra i ribelli sciiti Houthi, le forze fedeli all’ex presidente Saleh da un lato e le forze governative di Hadi e la coalizione saudita dall’altra.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top