Yemen. Oltre 500 i morti in meno di un meseTribuno del Popolo
mercoledì , 24 maggio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Yemen. Oltre 500 i morti in meno di un mese

Si intensifica l’azione militare saudita in Yemen contro i ribelli sciiti Houthi. Il rischio è che si trasformi in una vera e propria guerra di “lunga durata” dove si affrontano fazioni rivali per procura a tutto danno della popolazione civile. E l’Occidente rimane a guardare mentre i morti in poche settimane sarebbero molti più di 500.

Secondo l’emittente televisiva Al Arabiya si sarebbe intensificata nelle ultime ore l’offensiva militare a guida saudita contro i ribelli Houthi in Yemen. Da qualche settimana infatti l’Arabia Saudita ha deciso di passare alle vie di fatto per sconfiggere le milizie sciite Houthi che hanno preso il potere conquistando la capitale Sanaa e l’importantissimo porto di Aden, dove si concentrano le resistenze lealiste del presidente deposto Hadi, considerato espressione degli interessi sauditi e occidentali nel Paese. I caccia della coalizione saudita avrebbero colpito diversi bersagli dei ribelli Houthi soprattutto nella zona del Palazzo presidenziale di Aden. Proprio ad Aden, la roccaforte dei lealisti, si combatte da diversi giorni strada per strada e i bombardamenti dall’alto hanno provocato diverse vittime anche nella popolazione civile. Come annunciato da parte dei ribelli Houthi però non è mancata la risposta da parte delle milizie sciite che hanno bersagliato le posizioni saudite nel territorio della provincia di Najran, uccidendo tre soldati sauditi e portando a sei il bilancio delle vittime ufficiali per l’Arabia Saudita. Le operazioni sono cominciate il 26 marzo e in poche settimane le forze armate saudite hanno realizzato qualcosa come 1200 raid aerei uccidendo almeno 500 ribelli Houthi lungo la frontiera. Gli Houthi però appaiono ancora saldamente radicati in Yemen e dispongono anche di un discreto consenso popolare anche perchè con il caos della guerra nel paese hanno cominciato a prendere piede e guadagnare terreno anche le milizie sunnite jihadiste legate ad Al Qaeda. Una situazione esplosiva quella in Yemen che potrebbe ben presto peggiorare dal momento che lo sfortunato paese potrebbe in futuro essere teatro di uno scontro “per procura” tra opposte fazioni nella geopolitica internazionale.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top