Zunino (Forconi): "Ungheria il nostro modello"Tribuno del Popolo
lunedì , 16 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:
Zunino (Forconi): “Ungheria il nostro modello”

Zunino (Forconi): “Ungheria il nostro modello”

Chi è Andrea Zunino, uno dei portavoce del Movimento 9 dicembre che ha infiammato Torino? Zunino ha concesso un’intervista a Repubblica e ha calato la maschera accusando i “banchieri ebrei” di aver reso schiava l’Italia e di puntare a un modello ungherese, dove il fascismo è già allo stadio avanzato.

Si chiama Andrea Zunino il portavoce del Movimento 9 dicembre che ha interessato da vicino il capoluogo torinese, bloccandolo con quella che si è configurata come una vera e propria sommossa popolare. Zunino fa l’agricoltore tra Biella e Vercelli e ha concesso un’intervista a “Repubblica” per certi versi inequivocabile nella quale ha per certi versi calato la maschera sulla sua visione dell’Italia:  ”Vogliamo le dimissioni del governo. Vogliamo la sovranità dell’Italia, oggi schiava dei banchieri, come i Rotschild: è curioso che 5 o 6 tra i più ricchi del mondo siano ebrei, ma è una cosa che devo approfondire. Con Grillo mi incontrerei, i 5 Stelle sono persone perbene. Con Berlusconi mai, anche se le porcate peggiori da noi le ha fatte la sinistra“. Insomma populismo vero, e poi un modello sullo sfondo, Viktor Orbàn, il premier ungherese che sta costruendo un parafascismo a forti tinte antisemite: Lui sì che sta liberando davvero il suo Paese“. Quando il giornalista, sbigottito, ricorda a Zunino che da questa stessa dichiarazione sulle banche ebraiche ha tratto linfa il nazismo, questa è stata la risposta delirante del portavoce dei forconi: Non ho le prove. Ma penso che Hitler, che probabilmente era pazzo, si sia vendicato con l’antisemitismo del voltafaccia dei suoi iniziali finanziatori americani. Personalmente non mi interessa“. Infine poi anche un’ammissione di fede: Mi sono convertito all’Islam per poter praticare il sufismo. E così sono diventato un maestro del respiro consapevole“. Per chi non lo sapesse in Ungheria Viktor Orban ha preso il potere con il partito Fidesz, apertamente parafascista e vistosamente antisemita e che ha costruito il suo consenso con una violenta dialettica populista. Tutto questo mentre il Movimento prepara “la marcia su Roma”.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top